Noi possiamo.

Noi possiamo

“Noi possiamo”, la prima campagna italiana sulla TasP

La campagna che LILA lancia in occasione del suo trentennale è dedicata a far conoscere il tema TasP (Treatment as Prevention - Terapia come Prevenzione), il rivoluzionario concetto scientifico secondo il quale le persone con Hiv, che seguono regolarmente le terapie antiretrovirali (ART) e che hanno stabilmente una carica virale non rilevabile, non trasmettono il virus.

La campagna “Noi Possiamo” è la prima in Italia su questa straordinaria acquisizione scientifica e aderisce ad una più ampia campagna internazionale lanciata un anno fa dalla rete Prevention Access Campaign denominata “U=U, Undetectable=Untrasmittable”, ossia “non rilevabile=non trasmissibile”, che sta riscuotendo in tutto il mondo adesioni e sostegno da parte di istituzioni pubbliche e private, comunità scientifiche, associazioni e Ong.

LILA, con le persone, contro l’AIDS.

sms2017 sCanpagna conclusa

Aiutaci a sconfiggere l’infezione entro il 2030. Sostieni i nostri servizi!

Dal 19 novembre al 2 dicembre 2017 telefonate ed SMS solidali al 45517.

Dona da rete mobile: 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, Tim, Vodafone, Tiscali, Poste mobile, CoopVoce.
Dona da Rete Fissa: 2 euro o 5 euro con TIM, Wind Tre, Fastweb, Tiscali
5 euro  con Vodafone, TWT e Convergenze e Poste mobile.

Ogni anno, da trent’anni, gli attivisti e le attiviste della LILA combattono contro l’HIV/AIDS ma anche per l’accoglienza, i diritti, la solidarietà e la dignità di tutti e tutte, senza distinzione di status, nazionalità, orientamento sessuale, perché pregiudizi, stigma e disinformazione sono i primi nemici della prevenzione e della salute. 

Dal 20 novembre al 3 dicembre 2016 Sms e chiamate solidali al 45517 - Fatti un regalo, fai il Test!

campagna sms2016

Campagna conclusa

Sostieni l’impegno della LILA per la promozione del test HIV

Cari amici e care amiche, la LILA, Lega italiana per la lotta all’AIDS, è impegnata anche quest’anno in una campagna di prevenzione di grande rilievo sociale: promuovere la diffusione del test dell’HIV tra la popolazione per diminuire drasticamente il numero di quanti non siano consapevoli di aver contratto il virus.
Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, in Italia, tra le persone con HIV, almeno 1 su 4 non è a conoscenza del proprio stato di positività ed oltre metà delle diagnosi avviene in una fase molto avanzata dell’infezione.

E’ questa una tendenza da invertire radicalmente, perché conoscere il proprio stato sierologico ed accedere tempestivamente alle cure, è fondamentale per preservare la salute delle persone che abbiano contratto l’HIV e, di conseguenza, per contenere il diffondersi dell’infezione.

Fatti un regalo: fai il test!

sms2015Campagna conclusa

Essere positivi non è la fine del mondo.
Se c'è chi ti aiuta.

"L'HIV colpisce in modo silenzioso ancora troppe persone e continuare a parlarne per alzare il livello di attenzione soprattutto fra i giovani è doveroso, non solo in occasione del 1° dicembre. Ancora troppi ragazzi sottovalutano i rischi di infezione, non sono informati sulla necessità della prevenzione e non sanno che in pochi minuti, grazie a un semplice test, si può scoprire di aver contratto il virus oppure no. Per prevenire la diffusione dell’AIDS, fare il test HIV è fondamentale! Per questo ho scelto di sostenere LILA che organizza giornate di test gratuito e supporta ragazzi e ragazze positivi all’HIV."

Contro l'Aids, sosteniamo Lila

sms2014

Campagna conclusa

Per combattere l’AIDS ci vogliono testa e cuore. La testa usala sempre, in ogni rapporto sessuale, utilizzando il preservativo. Il cuore ti chiediamo di usarlo oggi, donando a Lila, tramite numerazione solidale - SMS o chiamata da telefono fisso - al 45508, dal 23 Novembre al 7 Dicembre 2014.
Contro l'Aids, con la testa e con il cuore.

Lavorare è un diritto

banner braccio s

Qualsiasi sia il lavoro, l’Hiv non conta!

La Costituzione italiana, leggi nazionali e norme internazionali tutelano il diritto al lavoro da ogni forma di discriminazione, anche per motivi di salute e per l’Hiv.
Eppure ignoranza e pregiudizi ancora ostacolano questo diritto: richieste illegittime di test per accedere a un bando o per ottenere un lavoro, licenziamenti, trasferimenti e cambi mansione immotivati, violazioni della privacy.
Lavorare è un diritto, combattiamo ignoranza e pregiudizi!
Fermiamo l’Hiv, non le persone con Hiv!

Contro l'Aids, io sto con LILA.

sms2013 mCampagna conclusa

Tutti possiamo, insieme, partecipare all'obiettivo di fermare l'HIV.

Con una donazione.
Partecipa anche tu.

Tramite numerazione solidale - SMS o chiamata da telefono fisso - al 45505, dal 18 Novembre all'8 Dicembre 2013.
E' possibile inviare un SMS del valore di 2 euro da tutti i cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca.
Chiamando lo stesso numero da rete fissa si possono donare 2 euro con TWT, oppure 2 o 5 euro con Telecom Italia, Fastweb e Infostrada.

Voteresti per me se fossi sieropositivo?

voteresti per me2 s

La campagna sfrutta la popolarità dei leader politici in vista delle elezioni politiche del 2013 per veicolare un messaggio semplice: sapere che una persona ha l'Hiv quanto cambia l'opinione che ne abbiamo?

Il coinvolgimento della politica e dell'opinione pubblica rafforza il messaggio di sostegno alle persone sieropositive, per lo sviluppo di una società che sta al loro fianco, nella convinzione che fermare l'Hiv non significa fermare le persone con l'Hiv. La lotta contro Hiv e Aids comprende infatti, oltre a prevenzione e accesso a test e terapie, la denuncia delle ingiustizie, della negazione di diritti, di tutto ciò che nella società rende difficile la vita e danneggia la salute delle persone che vivono con Hiv, la cui dignità non può essere messa in discussione.

La campagna provoca riflessione, non pietà, in un contesto sociale ancora attraversato da un pensiero convenzionale che vede le persone con Hiv con paura e pregiudizio, in qualche modo diverse. La sua azione è molteplice e non si riduce a semplice provocazione. I leader politici sono resi consapevoli del loro ruolo, i cittadini sono stimolati a porsi domande sulla capacità di rispettare gli altri e di cambiare i comportamenti, le persone sieropositive ricevono un messaggio solidale. Stigma e discriminazione non sono inevitabili e vanno denunciati in quanto ingiustificati e inaccettabili.

Contro l'Aids, con la testa e con il cuore

camp donna 2012Campagna conclusa

Donna - prevenzione al femminile

In occasione del suo 25° anniversario LILA Onlus - Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids, dal 28 ottobre al 3 novembre lancia una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale al 455XX per sostenere il progetto “DONNA - prevenzione al femminile”.

Aids. Proteggiti semplicemente.

campagna 2012 4 20120625 1103173422La nuova campagna di prevenzione della Lila punta ancora una volta ad attivare comportamenti sessuali sicuri e promuove l’uso del profilattico, unico strumento in grado di tutelare chiunque abbia una vita sessuale attiva.

L’infezione da Hiv continua infatti a propagarsi e ha ormai assunto una precisa connotazione sessuale, con il 79% delle nuove infezioni dovute a rapporti sessuali. L’uso del profilattico continua ad essere una delle strategie principali di contrasto all’HIV raccomandate da tutte le agenzie internazionali, che attraverso l’uso dei preservativi maschili e femminili, l’accesso al test e la terapia antiretrovirale, si sono date come obiettivo l’azzeramento dell’infezione come dice l’esplicita headline del World Aids Day 2011 “Getting to Zero”.

 “Aids. Proteggiti semplicemente” nasce da un gruppo di giovani creativi che hanno colto nel segno: rendere semplice e naturale ciò che è vissuto ancora con difficoltà. Basterebbe proteggersi usando il preservativo, eppure tanto semplice non è: barriere culturali, pregiudizi, cattiva informazione fanno del preservativo ancora un tabù. Questa campagna ci consente di vedere quanto ci renda liberi proteggerci semplicemente, e ci mostra tutta la naturalezza di un gesto che può far parte della nostra intimità.

Yes we condom

campagne nazionali 15 20120622 1572535356YES WE CONDOM è la campagna di sensibilizzazione della LILA all’uso del profilattico nei rapporti sessuali.
Si rivolge alla popolazione in generale, parlando sia alle persone eterosessuali che a quelle omosessuali.

Sei sono i soggetti, di differente sesso, età e orientamento sessuale. Ma il gesto e la frase sono gli stessi: tutti ci mostrano con convinzione un profilattico e affermano “Yes We Condom”.
“Yes We Condom” cita il celebre “Yes We Can” di Obama. Una frase assertiva, forte e convinta, che mette insieme la potenza dell’affermazione (Yes/Sì), il protagonismo del proprio ruolo in ogni sfida (We/Noi), e la scelta del Condom/Profilattico cui fa eco il Can/Potere del motto originale: il preservativo diventa così simbolo di una volontà di cambiamento, che si oppone alla rinuncia del piacere e del sesso e alla rimozione del problema Hiv, scegliendo la consapevolezza e la tranquillità di un sesso protetto.

X