banner profili3
cosa cerchi6 S

JUST LILA: fare il test Hiv non è mai stato così facile!

JUSTLILA qJust LILA è un nuovo servizio LILA che, tramite una semplice richiesta online, ti recapita a domicilio, gratuitamente e nella massima discrezione, un auto-test per l’HIV. Se lo vorrai, potrai anche chiedere il nostro aiuto a distanza per eseguire il test, chiederci informazioni sulla prevenzione e supporto nel caso l'esito preliminare sia positivo. Fare il test può salvaguardare la tua salute e quella degli altri/e. 

Se hai bisogno di fare il test, ma non vuoi o non puoi rivolgerti ai servizi disponibili sul territorio, vai su Just LILA!

Sciolte le camere, si blocca il progetto di legge 1972 per innovare la 135/90. Le Ong ai partiti: ”nella prossima legislatura si mantengano gli impegni presi”

Camera dei deputatiL’obiettivo sembrava quasi raggiunto: in Commissione Affari Sociali della Camera era stato messo a punto un progetto di legge che aveva accolto molte delle proposte più innovative delle associazioni impegnate nella  risposta all’HIV/AIDS. Forte di una vasto consenso anche tra le forze politiche, La PDL 1972 non è però riuscita ad arrivare in aula a causa dello scioglimento anticipato delle Camere. Le ONG chiedono ora a chi entrerà nel prossimo Parlamento di non sconfessare il lavoro fatto e alle forze politiche di assumere impegni precisi in campagna elettorale sull’HIV AIDS. Il rischio è che l’Italia fallisca gli obiettivi ONU 2030 per la sconfitta dell’AIDS entro la fine del decennio.

Vai al comunicato stampa

Monkeypox: parte il piano vaccinale anche in Italia. tutti gli aggiornamenti dal Ministero della Salute

Vaccini ricecaA fronte di un aumento di casi in tutto il mondo, anche in Italia è partito il piano vaccinale contro il virus Monkeypox (MPXV), il cosiddetto "Vaiolo delle scimmie" dichiarato dall'OMS un'emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale. Per ora non viene raccomandata una vaccinazione di massa ma mirata a target specifici. Nelle circolari del Ministero della Salute emesse nei primi giorni di agosto vengono recepite e dettagliate tutte le indicazioni dell'OMS e dell'ECDC relative a criteri vaccinali, strategie di trattamento e prevenzione, casistica, gestione delle persone colpite.  

Vai all'articolo per saperne di più

AIDS2022, tutto sulla Conferenza di Montreal

AIDS2022logo 1Lo scorso 2 agosto si è conclusa a Montreal in Canada, la XXIV Conferenza Internazionale sull'AIDS. I lavori hanno confermato la continua evoluzione degli studi sui trattamenti per le persone con HIV, sulle comorbidità, sui vaccini. Grande spazio anche alla prevenzione con molti studi sulla PrEP che confermano l’efficacia di questa strategia anti-HIV. Non sono mancati ambiti di studio di carattere più sociale che hanno evidenziato il permanere di forti disuguaglianze nell’accesso ai servizi per l’HIV, fattore che contribuisce, in tutto il mondo, ad alimentare la diffusione del virus. Come sempre attenzione anche a Tb, epatiti e al nuovo fenomeno Monkeypox. LILA Onlus - Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids, in collaborazione con NAM, ha fornito una copertura scientifica ufficiale on-line dei lavori. Qui tutti i bollettini sui principali studi presentati.

 

Assicurazioni: parte il gruppo d’acquisto polizze-vita tra PLWHIV con BetterTogether

BETTER1Il gruppo d'acquisto per le polizze-vita tra persone con HIV è pronto a partire! Grazie alla collaborazione tra LILA e BetterTogether da oggi sarà possibile superare le barriere che, tuttora, precludono alle PLWHIV l'accesso a questo servizio, con gravi ripercussioni sui propri progetti di vita e di lavoro. "Apriamo una breccia nel muro delle discriminazioni" spiega la LILA che collabora al progetto del tutto gratuitamente. In questo articolo la Dottoressa Serenella Ragni di BetterTogether spiega tutti gli aspetti della proposta, come aderire e perchè "Insieme sia meglio"..  

Moratoria sui brevetti, dal WTO netta chiusura. Right2cure: "Segnata la sorte di milioni di persone"

lottaDal summit WTO di giugno, dopo uno scontro durissimo, durato quasi due anni, è giunta una netta chiusura alla moratoria sui diritti di brevetto relativi a vaccini, farmaci e strumenti anti-COVID richiesta dai paesi a medio e basso reddito e dalla società civile internazionale. Unica concessione è stato l'allentamento di alcune condizioni per ricorrere alle licenze obbligatorie, strumento che non può risolvere il problema di un accesso globale a questi prodotti salva-vita e che continuerà ad impedire ai paesi più poveri di sostenere i costi esorbitanti dei trattamenti. Durissima la denuncia della Campagna europea "Right2 cure, no profit on pandemic", cui aderisce anche la LILA: "I paesi ricchi difendono i profitti di Big Pharma; segnata la sorte di milioni di esseri umani". LILA resta fortemente schierata a sostegno della campagna

Per saperne di più

banner speciale noprofitonpandemic

Una storia da raccontare

MemoriaDalla comparsa dell’HIV nel mondo sono passati poco più di quarant’ anni, decenni drammatici di lutti, stigma, pregiudizi, diritti negati ma, anche, di grandi lotte e di grandi speranze. La storia dell’attivismo sull’HIV di questi decenni racconta di un fenomeno che ha pochi precedenti nella storia della battaglie per il diritto alla salute e per il rispetto dei diritti umani. Persone provenienti da storie ed esperienze diverse, negli anni più drammatici dell’AIDS, riuscirono ad unirsi e a lottare insieme per il diritto di tutti e tutte alla prevenzione, alla cura, alla dignità, in ogni angolo del mondo. Per questo abbiamo deciso di mettere a disposizione una pagina di storia e di memoria, raccontata attraverso il materiale video che abbiamo realizzato o che è stato realizzato sulla LILA, durante i trentacinque anni dalla nostra fondazione. La nostra convinzione e la nostra speranza è che questa storia possa raccontare qualcosa anche al nostro difficile presente. 

Vai alla pagina

La campagna Lila sulla TasP

È la prima campagna italiana dedicata al tema della TasP (treatment as prevention) e aderisce alla più ampia campagna internazionale “U=U, Undetectable=Untrasmittable”, ossia “Non rilevabile = Non trasmissibile”. L'obiettivo è diffondere una recente quanto straordinaria acquisizione scientifica: le persone con HIV che seguono regolarmente le terapie e che abbiano stabilmente conseguito una carica virale non rilevabile, non trasmettono il virus. Scopri di più