logo LilaReport 2019WAD 2019: Ecco il LILAReport. Nell'era di U=U l'Italia ferma agli anni '80

In vista della giornata mondiale per la lotta all'AIDS arriva LILAReport 2019, l'analisi annuale sullo stato dell'HIV in Italia. Il Report è frutto dell'incontro con le milgiaia di persone che ogni anno supportiamo, che ci chiedono informazioni e che ce ne forniscono, che arrivano ai nostri servizi di testing o che incontriamo nei territori. Il  quadro è di un paese da sempre privo di efficaci politiche di prevenzione e che lascia da sole le persone di fronte ad un'immaginario dell'HIV angosciante e fermo agli anni '80. Una situazione inaccettabile nell'era di U=U che sta cambiando la storia dell'HIV in Italia e nel mondo. 

Vai a LILAReport 2019

Vai al comunicato stampa

WAD2019 1440x350WAD 2019: “Communities make the difference”

UNAIDS dedica il prossimo primo dicembre, World AIDS Day, al ruolo cruciale svolto dalle community nella risposta all’AIDS e nella difesa dei diritti delle persone che convivono con il virus. “Communities make the difference” è lo slogan scelto quest’anno dal programma ONU per la lotta all’AIDS, "Le Community fanno la differenza". Da parte di UNAIDS non arrivano però solo generici riconoscimenti. Un forte richiamo viene rivolto a tutti gli Stati Membri affinchè si impegnino, come sancito dalla Dichiarazione Politica ONU del 2016, a sostenere pienamente e con adeguate risorse finanziarie, il ruolo di attivisti e società civile nella risposta all'HIV. La LILA: "Italia inadempiente, cambi subito rotta". 

 Per saperne di più 

Tutte le iniziative LILA per il 1 dicembre

 

Immagine uu 1HIV, un passo storico: la comunità scientifica italiana riconosce U=U

La Consensus Conference su U=U, promossa Da SIMIT, ICAR, da community e associazioni, tra cui la LILA, ha ufficialmente riconosciuto la validità del principio U=U, Undetectable=Untrasmittable: le persone con HIV in terapia ART, con viremia stabilmente soppressa non trasmettono il virus. Si tratta di un primo, storico, passo in avanti nella storia dell'HIV in Italia. "Finalmente otteniamo un primo riconoscimento ufficiale anche nel nostro paese -il commento del Presidente della LILA Massimo Oldrini- U=U libera le persone con HIV dalla paura di essere un rischio per gli altri". 

Leggi tutto

 

BETTER1HIV e assicurazioni: ancora troppe discriminazioni, partono i gruppi d’acquisto con “BetterTogether”

Ci sono settori della nostra vita di cittadini e cittadine da troppo tempo preclusi alle persone con HIV: mutui, accesso al credito, assicurazioni. Si tratta di discriminazioni gravi perché ledono l’esercizio di importanti diritti e rendono impossibile anche assolvere a precisi doveri richiesti dalle legge. Per questo stanno nascendo nel campo assicurativo dei gruppi d’acquisto tra persone con HIV. A proporli, nei settori, vita, viaggi, salute e infortuni è la società ”Better Together”. La LILA sostiene questa iniziativa che, oltre a venire incontro alle esigenze negate delle persone con HIV, punta anche imporre un cambiamento di rotta alle Compagnie.

Leggi qui per saperne di più

 

 

La campagna Lila sulla TasP

È la prima campagna italiana dedicata al tema della TasP (treatment as prevention) e aderisce alla più ampia campagna internazionale “U=U, Undetectable=Untrasmittable”, ossia “Non rilevabile = Non trasmissibile”. L'obiettivo è diffondere una recente quanto straordinaria acquisizione scientifica:le persone con HIV che seguono regolarmente le terapie e che abbiano stabilmente conseguito una carica virale non rilevabile, non trasmettono il virus. Scopri di più

tel

Se hai dei dubbi chiamaci. Ponici le domande che l’Aids ti pone
La Lila è presente sul territorio con le sue sedi locali. Se hai bisogno di informazioni, ascolto e orientamento ai servizi qui trovi giorno per giorno, i numeri Lila che puoi chiamare, nel rispetto dell'anonimato. 
frecciaLila Helpline

banner lilanews notizie