Report dei servizi di Helpline e supporto LILA

report icone webData: report annuali dal 2010 a oggi
Autore: Lila 

Da oltre 30 anni le HelpLine della LILA offrono ascolto, informazioni su HIV/AIDS, sostegno e orientamento ai servizi del territorio, nel rispetto del più totale anonimato. Il servizio è garantito dalle sedi locali ed è prestato da operatori e operatrici appositamente formati, in larga parte volontari, che confrontandosi giornalmente con richieste e quesiti tra i più disparati, forniscono risposte tese a ridurre l’ansia, a togliere dubbi e a scardinare i pregiudizi che colpiscono le persone che vivono con l’HIV. Oltre al colloquio telefonico, è possibile concordare un incontro vis-a-vis o fare richiesta di un colloquio tra pari, ossia con un operatore o operatrice che vive in prima persona l’esperienza dell’HIV. Una quota minoritaria di richieste di aiuto ci giunge inoltre tramite e-mail e social network.

Ogni anno pubblichiamo un report delle attività.

A seguire potete trovare una sintesi dei dati e in allegato, a fondo pagina, i report dettagliati anno per anno in formato pdf.

Report 2020

  • Le persone che ci hanno contatto tra il 1° ottobre 2019 e il 30 settembre 2020, sono state 5.600, un dato decisamente inferiore rispetto all’annualità precedente (erano 7.836), attribuibile principalmente alla chiusura delle sedi durante il lockdown per l’emergenza Covid.
    Si tratta prevalentemente di uomini italiani; la quota di donne è comunque in netta crescita e supera il 21% (era il 16,4%); stabile la quota di persone straniere (poco meno del 4%).
  • La questione che ci viene posta più frequentemente riguarda la trasmissione dell’Hiv e la valutazione di un ipotetico rischio corso: oltre il 57% delle persone ci contatta a riguardo, ma molto spesso i dubbi e le paure sono ingiustificate e legate a stereotipi e pregiudizi. Circa il 46% ci pone invece domande sul test Hiv e sul periodo finestra.
    La richiesta di informazioni di base resta molto alta e conferma come tra la popolazione generale la conoscenza del problema resti incerta, frammentata, viziata da convinzioni errate e non rispondente alle evidenze scientifiche. La prevenzione e la corretta informazione sull’HIV/AIDS sono del resto, da sempre, nel nostro paese il punto più debole della complessiva risposta al virus.
  • È aumentata in modo significativo la quota di persone con HIV che ci ha contattato: sono state 879, il 15,7% del totale (erano il 10,6% nel 2019). In questo caso i temi più trattati riguardano le terapie (55,7%), i diritti (43,1%), gli aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’HIV (34,5%). Numerose le richieste d’informazioni relative al COVID-19: quasi il 24% del totale, ma da marzo 2020 questa percentuale è salita oltre il 40%, fornendoci un quadro allarmante delle molte criticità che le persone con HIV devono affrontare con la pandemia.

Report 2019

  • Contatti totali: 7.836
  • Genere: uomini 83,5%, donne 16,4%, persone transgender 0,1%.
  • Nazionalità: 97% italiana, 3% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (61,1%), test Hiv e periodo finestra (46,9%).
  • Persone con HIV: 831
  • Genere: uomini 73%, donne 27%, 2 persone transgender.
  • Nazionalità: 84% italiana, 16% straniera.
  • Temi principali: terapie (41%), aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (36,5%).

Report 2018

  • Contatti totali: 7.721
  • Genere: uomini 84,4%, donne 15,3%, persone transgender 0,3%.
  • Nazionalità: 97,2% italiana, 2,8% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (60,2%), test Hiv e periodo finestra (42,4%).
  • Persone con HIV: 827
  • Genere: uomini 80,4%, donne 19,6%, 6 persone transgender.
  • Nazionalità: 84% italiana, 16% straniera.
  • Temi principali: terapie (37%), aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (29%).

Report 2017

  • Contatti totali: 7.110
  • Genere: uomini 84,2%, donne 15,3%, persone transgender 0,5%.
  • Nazionalità: 97,5% italiana, 2,5% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (58,7%), test Hiv e periodo finestra (46,2%).
  • Persone con HIV: 903
  • Genere: uomini 83%, donne 15%, persone transgender 2%.
  • Nazionalità: 91% italiana, 9% straniera.
  • Temi principali: terapie (34%), aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (31%).

Report 2016

  • Contatti totali: 7.153
  • Genere: uomini 85,3%, donne 14,3%, persone transgender 0,4%.
  • Nazionalità: 97,3% italiana, 2,7% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (57,6%), test Hiv e periodo finestra (18,9%).
  • Persone con HIV: 1.197
  • Genere: uomini 79,8%, donne 19,6%, persone transgender 0,6%.
  • Temi principali: terapie (18,8%), diritti (15,2%), aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (14,8%).

Report 2015

  • Contatti totali: 5.703
  • Genere: uomini 84,2%, donne 15,6%, persone transgender 0,2%.
  • Nazionalità: 97,2% italiana, 2,8% straniera.
  • Richieste più frequenti: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (60,5%), test Hiv e periodo finestra (16,8%).
  • Persone con HIV: 943
  • Genere: uomini 78,1%, donne 21,7%, persone transgender 0,2%.
  • Temi principali: terapie (19,6%), diritti (18,2%), aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (14,3%).

Report 2014

  • Contatti totali: 4.848
  • Genere: uomini 83,5%, donne 16,3%, persone transgender 0,2%.
  • Nazionalità: 96,8% italiana, 3,2% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (57,3%), test Hiv e periodo finestra (15,8%).
  • Persone con HIV: 954
  • Genere: uomini 77,5%, donne 22,2%, persone transgender 0,3%.
  • Temi principali: aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (53,6%), diritti (41,6%), terapie (41,4%).

Report 2013

  • Contatti totali: 7.966
  • Genere: uomini 85,4%, donne 14,4%, persone transgender 0,2%.
  • Nazionalità: 95,3% italiana, 4,7% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (44,4%), test Hiv e periodo finestra (18,6%).
  • Persone con HIV: 1.934
  • Genere: uomini 77,7%, donne 22%, persone transgender 0,3%.
  • Temi principali: diritti (20,7%), aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (19,5%), terapie (14%).

Report 2012

  • Contatti totali: 7.494
  • Genere: uomini 84,2%, donne 15,4%, persone transgender 0,4%.
  • Nazionalità: 96,9% italiana, 3,1% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (39%), test Hiv e periodo finestra (26,9%).
  • Persone con HIV: 1.702
  • Genere: uomini 77,4%, donne 22%, persone transgender 0,6%.
  • Temi principali: aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (27%), terapie (16,4%), diritti (15,9%).

Report 2011

  • Contatti totali: 7.534
  • Genere: uomini 82,9%, donne 16,6%, persone transgender 0,5%.
  • Nazionalità: 95,8% italiana, 4,2% straniera.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (34,5%), test Hiv e periodo finestra (22,7%).
  • Persone con HIV: 2.073
  • Genere: uomini 77,9%, donne 22%, persone transgender 0,1%.
  • Temi principali: aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (30,2%), diritti (19,1%), terapie (10,6%).

Report 2010

  • Contatti totali: 7.800
  • Genere: uomini 82,4%, donne 17,3%, persone transgender 0,3%.
  • Temi principali: trasmissione dell’Hiv e valutazione di un ipotetico rischio corso (29,5%), test Hiv e periodo finestra (22,2%).
  • Persone con HIV: 1.817
  • Genere: uomini 74%, donne 25,7%, persone transgender 0,3%.
  • Temi principali: aspetti emotivi e relazionali del vivere con l’Hiv (27%), diritti (14%), terapie (14%).